logo slide show
homePiano d'indirizzo 2015 Mandato di studi in parallelo 2014

Trima
istoriato
news
links

contact
x

home
La Pianificazione intercomunale per il Campus Universitario SUPSI Città Alta / Stazione FFS
Nel 2001 il Comune di Massagno avvia una serie di studi preliminari per dare una risposta alla realizzazione di una copertura della ‘trincea ferroviaria FFS’. Del tema ‘trincea’ si parla, tuttavia, già da diversi anni: sin dal 1995, quando prende corpo la consapevolezza che occorre dare una soluzione al problema. Nel contesto urbanistico dell’agglomerato di Massagno e Lugano la ‘trincea’ rappresenta una ‘rottura’ dell’unitarietà del territorio, soprattutto per la popolazione di Massagno, che nel corso dei decenni ha visto crescere il proprio Comune sia per importanza economica ed urbanistica, sia per funzionalità, posto a cerniera di quella ‘città alta’ luogo altamente privilegiato sull’asse ferroviario e autostradale nord-sud.

Il contesto territoriale:
L'area del comparto si sviluppa principalmente lungo il tracciato ferroviario dalla stazione di Lugano fino all'imbocco della galleria ferroviaria di Massagno. Il comparto è completamente inserito in un contesto urbano, già prevalentemente costruito con edifici di diverse tipologie. Su Massagno sono pure presenti ampi spazi pubblici, in parte inedificati e sistemati a verde. A parte via San Gottardo e via Romeo Manzoni, che sono interessate da un traffico veicolare importante (strade di collegamento), tutte le altre sono strade di quartiere, talune equipaggiate con opere di moderazione del traffico. Con il Piano regolatore intercomunale Trincea di Massagno (PR-TriMa), il Comune di Massagno e la Città di Lugano intendono creare le premesse formali per ordinare urbanisticamente la situazione venutasi a creare man mano a partire dalla realizzazione nell’800 della ferrovia del Gottardo nel territorio a confine dei due Comuni. Uno sviluppo insediativo che ha portato a quello che oggi può essere sicuramente definito lo “sfregio urbanistico della trincea ferroviaria" di Massagno con le sue evidenti conseguenze (funzionali e formali) su tutta l'area della stazione di Lugano.

Nel 2014 i Municipi di Lugano e Massagno hanno costituito un organo intercomunale per la pianificazione del comprensorio della “trincea ferroviaria” di Massagno (Tavolo TriMa), presieduto dal Sindaco di Massagno arch. Giovanni Bruschetti. I lavori del Tavolo TriMa sono stati accompagnati a livello operativo dalle Ferrovie Federali Svizzere (FFS) e dalla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

Tra il 2014 e il 2015 Iniziano gli studi per l'allestimento del Piano di indirizzo del PR-TriMa e nell’ottobre 2015 è stato trasmesso al Dipartimento del Territorio per l'Esame preliminare.

Nel luglio 2016 il Dipartimento del territorio (DT) ha inviato ai Municipi dei Comuni di Lugano e Massagno l’Esame preliminare per la variante intercomunale di Piano regolatore inerente al comparto della “trincea ferroviaria” di Massagno, finalizzata alla realizzazione di un Campus universitario SUPSI nel contesto della copertura a parco della “trincea ferroviaria“di Massagno.
 
     
 
Città di Lugano Municipio di Massagno